Beren.it

All that you can leave behind

EDGE il grande.

Oggi EDGE entra ufficialmente a far parte dei miei ricordi. Oramai la malattia gli aveva paralizzato quasi tre zampe (del resto qualcuno t'è l'ha tirata...) e quindi per non farlo più soffrire o forse, egoisticamente, per non vederlo più soffrire lo abbiamo fatto addormentare.

Potrei dire che mi mancherà, che ci mancherà, ma sarebbe fin troppo scontato. Lo potrò solo rivedere in qualche foto come questa o altre scattate in precedenza. Ma questa sera mi piace ricordarlo in una scena che si ripeteva quasi tutti i giorni quando era cucciolo. Mio nonno erano gli ultimi tempi in cui ancora riusciva ad uscire di casa e spesso li trovavo vicino alla sua ciotola per il cibo. Lui che mangiava e si faceva fare le carezze sul crapino da mio nonno che intanto gli diceva parole tipo "Lazeron d'un lazeron"...

Eh lo so! I ricordi sono micidiali, hanno maledettamente senso solo per chi li ha vissuti. Per gli altri nn valgono che un bicchiere d'acqua calda.

Addio cagnaccio!!!!!

Primo giorno in Avanade

Primo giorno in Avanade! Che dire, a me la frenesia di Milano piace, sono fatto così... Tutta questa gente che si muove mi mette allegria, mi fa sentire parte di qualcosa di grande... Aldilà del ritorno nella metropoli devo dire che come prima impressione dell'ambiente di lavoro è proprio OK. Meno formale di ciò che pensassi, i colleghi sono simpatici e disponibili, per le colleghe nn ho ancora sondato. Ho passato quasi tutto il giorno a smanettare sul portatile nuovo (una figata) e domani sarà uguale... L'avventura è solo all'inizio!!!!

Ultimo giorno in DIDE

Oggi dopo quasi quattro anni e mezzo di profiqua collaborazione è il mio ultimo giorno in DIDELME. Sono stati quattro anni professionalmente splendidi in cui ho imparato quasi tutto quello che ho nel mio bagaglio tecnico ed in parte anche umano. Ringraziare è in questo caso riduttivo, per chi mi ha tratto come un figlio/amico/fratello... Mi limito ad augurare a questa azienda sempre maggior fortuna (come avviene da tempo) ed alle persone che ci lavorano tutta la felicità del mondo. Sappiano, che non me ne vado perchè ho imparato tutto quello che potevano insegnarmi, ma semplicemente perchè in questo momento era necessaria una scelta rischiosa ed al tempo stesso ambiziosa. Grazie a tutti!