Beren.it

All that you can leave behind

Natale in corsia

 

Se solo mi avessero detto che avrei passato il Natale (o buona parte di esso) in ospedale probabilmente mi sarei depresso. Il Natale è un momento di gioia, di serenità. Che gioia e serenità si possono ritrovare in un posto tanto ameno? Eppure dopo aver passato la giornata ad accudire la nonna operata di recente, devo ammettere che questo Natale nn mi è spiaciuto affatto.

Perchè in fondo lo passato con le persone a cui voglio più bene e che certamente me ne hanno dimostrato infinitamente negli anni passati. 

Perchè vedere con i propri occhi certe situazioni ti fa ricredere sulla bellezza e la fortuna che la vita mi ha riservato. 

Perchè infondo il Natale, più che un regalo, più che un film, più che un pranzo o una cena sono la gioia di vivere che rinnova la tanto bistrattata vita quotidiana. 

Perchè tutte le persone che mi hanno fatto gli auguri mi hanno trasmesso un pò del Natale che essi avevano in cuore, metre quelle che non l'hanno fatto, hanno semplicemente perso un'occasione. 

Perchè quei pochi regali che ho ricevuto vengono da persone che mi vogliono bene sul serio senza tanti giochi di parole.

Finalmente è Natale... BUON NATALE a tutti!

 

I mercatini di Natale

 

Oggi mi sento polemico! Più del solito! Così, vorrei scagliarmi sulla piaga sociale dei mercatini di natale. Anzitutto parto da un presupposto: quand'ero piccolo i mercatini di natale, almeno dalle mie parti, nn esistevano eppure il Natale era davvero un momento fantastico, forse il più bello dell'anno. Ora ci sono mercatini ovunque, dove si vende di tutto: dalla candela ornamentale al Babbo Natale arrampicatore (cazzo che troiata immane). E tutti a comperare questo e quello, senza nemmeno domandarsi il perchè di una tale mania.

Io odio i mercatini, odio la gente che ci va (e quindi anche me stesso che ci sono stato gli anni passati), odio il finto buonismo del periodo antecedente il natale che subito sarà sotterrato sotto i cingoli di un carro armato (questo nn giocattolo) nell'arco di una breve settimana e che, di certo, nn troverà spazio nel nuovo anno.

Oh... cercavo solo uno sfogo polemico, a volte ci vuole, magari persino fino a se stesso... Ma adesso togliete i mercatini dal tempio!!!!

 

I Fuori dalle quinte a Milano

I FUORI DALLE QUINTE alla conquista di Milano. Potrebbe sembrare il titolo di un film di fantascenza o fantascemenza (più probabilmente) ed invece si tratta dell'ultima avventura del gruppo teatrale solbiatese. La compagnia il prossimo 1 Dicembre infatti si cimenterà nell'ambito di un concorso per compagnie teatrali amatoriali in quel del capoluogo lombardo. La rassegna è patrocinata tra l'altro dal comune di Milano e si propone dopo la prima scrematura (su 92 compagnie ne sono state selezionate 10) di mettere in competizione il meglio delle compagnie amatoriali del Milanese e dintorni. Nell'augurare le migliori fortune ai ragazzacci solbiatesi ecco cosa riporta Varese News di loro: http://www3.varesenews.it/arte/articolo.php?id=84680

Walk On

 

In solidarietà alla protesta in Myanmar dei monaci, perchè un giorno possa esserci davvero un mondo in cui tutti possano avere un futuro o possano semplicemente essere liberi di sembrare diversi. 

Questa canzone fu dedicata da Bono a Aung San Suu Kyi in tempi non sospetti, naturalmente non si è mosso nessuno...

 

Walk On (U2)

And love is not the easy thing
The only baggage you can bring...
And love is not the easy thing...
The only baggage you can bring
Is all that you can't leave behind

And if the darkness is to keep us apart
And if the daylight feels like it's a long way off
And if your glass heart should crack
And for a second you turn back
Oh no, be strong

Walk on, walk on
What you got, they can't steal it
No they can't even feel it
Walk on, walk on
Stay safe tonight...

You're packing a suitcase for a place none of us has been
A place that has to be believed to be seen
You could have flown away 
A singing bird in an open cage
Who will only fly, only fly for freedom

Walk on, walk on
What you got they can't deny it
Can't sell it or buy it
Walk on, walk on
Stay safe tonight

And I know it aches
And your heart it breaks
And you can only take so much
Walk on, walk on

Home...hard to know what it is if you never had one
Home...I can't say where it is but I know I'm going home
That's where the heart is

I know it aches
How your heart it breaks
And you can only take so much
Walk on, walk on

Leave it behind
You've got to leave it behind
All that you fashion
All that you make
All that you build
All that you break
All that you measure
All that you steal
All this you can leave behind
All that you reason
All that you sense
All that you speak
All you dress up
All that you scheme...

 

Senza Titolo

 

Potrei cercare le parole
non dubito che le troverei
mi è sempre riuscito
prima o poi se ne vengono fuori da sole.

Ma con te sarebbe inutile
tu già conosci ciò che sto dicendo
quello che sto perdire
ciò che penso e persino ciò che penserò.

Non basterà la prossima vita 
e non sarà sufficiente nemmeno questa,
il destino che spunta
solo quando gli pare e senza costrutto
gioca sulle nostre fragilità
e ci mette l'uno contro l'altro
come attori di una tragedia.
Ma non resta che un posto
ed è già assegnato.

Non sono afflitto,
non sono avvilito, 
non è una gara,
anche se a volte l'ho creduto.

Non c'è da fare foto
con la miss,
ne magnum di champagne da stappare,
c'è la nostra vita,
c'è la tua vita.

E non aspetterò un'altra vita
per ascoltare la tua voce
ne per vedere il tuo volto
e neppure per leggere ciò che scrivi.
Accetterò ciò che il tuo cuore
ti guida a fare
anche perchè è esattamente 
ciò che trovo nel mio.

I sogni sono belli
proprio perchè 
vengono dal profondo
e non nascondono secondi fini.
Ma fortunatamente finiscono all'alba
e l'uomo intelligente è quello 
che li serba dentro sè
senza rimpianti.

Tempo fa dissi ad una persona
che i tesori si passa una vita a cercarli
e l'eternità a goderseli.
Se bastasse la prossima vita 
sarebbe sempre troppo poco!

29 Agosto

 

...................................................

...................................................

...................................................

 

Happiness?

 

Esiste un modo stronzo di essere felice? Forse si...

Happiness (Orson)

Do I really need a reason?
Is it really such a big deal?
It just seems like the right situation
To say how I really feel

I love the way that you look at me
Cuz I can't stop looking at you
And the sweetest thing that you do for me
Besides the little things that you do

Well, if the world don't feel like turning
And the sun just wants to hide
All the stars come out to remind me
with the universe by my side

Because

All that happens is happiness
Happiness
When I'm with you
All that happens is happiness
Happiness

Ain't got a whole lot of money
How bout a five star happy meal
Girl, any thing will do
It's just like a party
There's nothing left of me for you to steal
That's right

When the winter wind is blowing
I feel you blowing kisses in my ear
And when you think you're just talking girl
You know it's singing that I hear

Because

All that happens is happiness
Happiness
When I'm with you
All that happens is happiness
Happiness

All that happens is happiness
Happiness
All that happens is happiness

Parole

SAMUELE BERSANI

Le Mie Parole

Le mie parole sono sassi
precisi aguzzi pronti da scagliare
su facce vulnerabili e indifese
sono nuvole sospese
gonfie di sottointesi
che accendono negli occhi infinite attese
sono gocce preziose indimenticate
Sono lampi dentro a un pozzo, cupo e abbandonato
un viso sordo e muto che l'amore ha illuminato
sono foglie cadute
promesse dovute
che il tempo ti perdoni per averle pronunciate
sono note stonate
sul foglio capitate per sbaglio
tracciate e poi dimenticate
le parole che ho detto, oppure ho creduto di dire
lo ammetto
strette tra i denti
passate, ricorrenti
inaspettate, sentite o sognate...
Le mie parole son capriole
palle di neve al sole
razzi incandescenti prima di scoppiare
sono giocattoli e zanzare, sabbia da ammucchiare
piccoli divieti a cui disobbedire
sono andate a dormire sorprese da un dolore profondo
che non mi riesce di spiegare
fanno come gli pare
si perdono al buio per poi ritornare
Sono notti interminate, scoppi di risate
facce sopraesposte per il troppo sole
sono questo le parole
dolci o rancorose
piene di rispetto oppure indecorose
Sono mio padre e mia madre
un bacio a testa prima del sonno
un altro prima di partire
le parole che ho detto e chissà quante ancora devono venire...
strette tra i denti
risparmiano i presenti
immaginate, sentite o sognate
spade, fendenti
al buio sospirate, perdonate
da un palmo soffiate

Un lavoro alle Poste

E chi l'avrebbe mai detto che alla fine sarei riuscito ad ottenere un lavoro alle Poste? Eppure è così, due palazzi-dedalo zona EUR, zeppi di uffici, e di gente che lavora (più spesso chiacchera ;)) febbrilmente per 36 ore settimanali! Già 36 ore, anche qui siamo ancora lontani dalla rimozione di vecchi privilegi. Cmq esperienza interessante anche se fortunatamente circoscritta, visto che nn dovrebbe perdurare ancora per molto. Eppoi tutto sommato la vita allo Sheraton Roma ha il suo perchè, trattamento 4 stelle comfort e tutto il resto. Una esperienza che vale la pena di fare. W PosteMobile!

EDGE il grande.

Oggi EDGE entra ufficialmente a far parte dei miei ricordi. Oramai la malattia gli aveva paralizzato quasi tre zampe (del resto qualcuno t'è l'ha tirata...) e quindi per non farlo più soffrire o forse, egoisticamente, per non vederlo più soffrire lo abbiamo fatto addormentare.

Potrei dire che mi mancherà, che ci mancherà, ma sarebbe fin troppo scontato. Lo potrò solo rivedere in qualche foto come questa o altre scattate in precedenza. Ma questa sera mi piace ricordarlo in una scena che si ripeteva quasi tutti i giorni quando era cucciolo. Mio nonno erano gli ultimi tempi in cui ancora riusciva ad uscire di casa e spesso li trovavo vicino alla sua ciotola per il cibo. Lui che mangiava e si faceva fare le carezze sul crapino da mio nonno che intanto gli diceva parole tipo "Lazeron d'un lazeron"...

Eh lo so! I ricordi sono micidiali, hanno maledettamente senso solo per chi li ha vissuti. Per gli altri nn valgono che un bicchiere d'acqua calda.

Addio cagnaccio!!!!!