Beren.it

All that you can leave behind

The Wall

The Wall con Roger Waters a Milano

Quando una settimana fa il mio amico Marco mi fa: "Ho un biglietto in più per The Wall ad Assago. Vuoi venire?",ho accettato subito senza però aver bene idea di quello che facevo. Cosa che mi è invece apparsa chiara dopo le prime note ed i fuochi d'artificio del primo pezzo. "The Wall", un concept album di quelli che ormai più nessuno fa, è davvero qualcosa di difficilmente descrivibile. In questi anni, di concerti ne ho visti davvero molti, ma l'attesa, la partecipazione e la qualità visiva e sonora di quel che si è visto è ben difficilmente replicabile. Il muro che si innalza minuto dopo minuto, le immagini che su di essono prendono forma, la musica i suoni e i rumori. Davvero uno spettacolo.
Sarò eternamente grato a Marco per avermi consentito un'esperienza simile

Hey, Teacher, leave the kids alone!