Beren.it

All that you can leave behind

La giustizia è una cosa seria

Un libro intervista al magistrato Gratteri.

E' un uomo di stato Nicola Gratteri, uno di quelli che in genere vengono elogiati solo dopo che non ci sono più, spesso per tragiche ragioni. Una persona appassionata, attaccata al proprio lavoro non certo facile in una regione come la Calabria e contro la 'ndrangheta. Ciò che stupisce di lui è quel forte senso delle istituzioni e del dovere.
Ho letto questo libro (La giustizia è una cosa seria) mosso proprio dall'incredibile forza che la sua persona emana. Qualche settimana fa da Fazio, mi è sembrato talmente lineare e concreto nelle argomentazioni da farmi quasi credere che dopotutto l'emergenza Giustizia in Italia potrebbe essere affrontata e risolta in Italia con davvero poche accortezze ma lavorando avendo bene in testa quello che è il bene del Paese.

Così, oltre a scoprire quanto possano essere economiche le interteccettazioni telefoniche, al perchè la separazione delle carriere non inficerà sulla durata dei processi, oppure del perchè sia folle rimuovere "l'obbligatorietà dell'azione penale" ho scoperto come la 'ndrangheta si sia radicata qui al nord e non sia più l'associazione di quattro pecorai calabresi dediti al solo pizzo. Interessante. Interessante ma aggiacciante allo stesso tempo. In fondo qui al nord spesso si crede e si pensa che le mafie siano un problema del sud. Forse una volta: "La 'ndrangheta, come tutte le mafie, va dove ci sono denaro e potere".
Consiglio a tutti di investire qualche euro in questo libro può fare aprire gli occhi in molte direzioni.