Beren.it

All that you can leave behind

Novantanni

Quest'oggi devo proprio fare un uso pubblico del mezzo privato (anche se in effetti il privato sarei io e dunque...) perchè devo celebrare con tutti gli onori i 90 dico NOVANTA anni della mia nonnina. Stasera rientrando dopo il lavoro ho voluto fare una capatina a casa sua per tirargli le orecchie, no tranquilli solo una simbolica tirata: avevo impegni stasera... Così arrivo, le suono il campanello e mi apre tutta trafelata per la sorpresa facendo cadere in terra un migliaio di santini ed immagini sacre che erano racchiuse nel breviario che come ogni sera da decenni legge fedelmente dopo cena.

Nona va che t'en burla giò i Madon
Eh ti ghe rason: Madon in da tuti i canton

Madon in da tuti i canton! Splendido, da solo vale il prezzo del biglietto. E così dopo la una decina di baci, la solita finta caragnata nonchè le temutissime premonizioni sul suo futuro, non restava che un bel sorriso a cingerle il volto ormai ultranovantenne. Un sorriso, semplice e spontaneo che mi ha dato davvero una forza immensa, in questo periodo non certo positivissimo. Grazie nonna, ancora una volta, da quando mi accudivi in fasce riesci sempre a darmi più di quanto non faccia io. Auguri! E 100... no vabbè dai un cinquantina possono bastare, di questi giorni.

Natale in corsia

 

Se solo mi avessero detto che avrei passato il Natale (o buona parte di esso) in ospedale probabilmente mi sarei depresso. Il Natale è un momento di gioia, di serenità. Che gioia e serenità si possono ritrovare in un posto tanto ameno? Eppure dopo aver passato la giornata ad accudire la nonna operata di recente, devo ammettere che questo Natale nn mi è spiaciuto affatto.

Perchè in fondo lo passato con le persone a cui voglio più bene e che certamente me ne hanno dimostrato infinitamente negli anni passati. 

Perchè vedere con i propri occhi certe situazioni ti fa ricredere sulla bellezza e la fortuna che la vita mi ha riservato. 

Perchè infondo il Natale, più che un regalo, più che un film, più che un pranzo o una cena sono la gioia di vivere che rinnova la tanto bistrattata vita quotidiana. 

Perchè tutte le persone che mi hanno fatto gli auguri mi hanno trasmesso un pò del Natale che essi avevano in cuore, metre quelle che non l'hanno fatto, hanno semplicemente perso un'occasione. 

Perchè quei pochi regali che ho ricevuto vengono da persone che mi vogliono bene sul serio senza tanti giochi di parole.

Finalmente è Natale... BUON NATALE a tutti!