Beren.it

All that you can leave behind

Family day? Io vado a Genova!

In questi giorni si fa un continuo parlare di "Family Day", quello che le associazioni cattoliche hanno designato come un giorno di festa per le famiglie (in senso cattolico) e per una pacifica manifestazione a Roma. Non mi addentro in discussioni su libertà, diritti, peccato, etc... non è mia abitudine perdere tempo in discussioni quantomeno sterili. Io dico che domani farò il "family day", a modo mio, andando al matrimonio di due cari amici d'infanzia. Due persone che stimo per il coraggio che hanno avuto in questi anni, il coraggio di un sogno, magari difficile da realizzare a volte, ma comunque un obbiettivo chiaro da raggiungere insieme. Domani quando si giureranno eterno amore in Chiesa davanti a tanti parenti e amici, ma soprattuto davanti ai frutti del loro amore (il Gabry e la Rachele) dimostreranno quali diverse strade la vita può riservare ad una coppia di persone innamorate ed in cammino. Io li stimo e li ammiro profondamente. Questo sarà il mio "family day", perchè se nella società di oggi c'è sempre più spazio per il "fin quando ho voglia", vedere qualcuno che rischia qualcosa di s'è per darlo ad un altro è un messaggio di una potenza squassante.