Beren.it

All that you can leave behind

To the moon and back

"volerò fino sulla luna se sarai la mia donna ho un biglietto per un modo dove ci apparteniam

"volerò fino sulla luna se sarai la mia donna

ho un biglietto per un modo dove ci apparteniamo se vorrai essere la mia donna"

 

She's taking her time, making up the reasons
To justify all the hurt inside
Guess she knows from the smiles
And the look in their eyes
Everyone's got a theory about the bitter one
They're saying
"Mama never loved her much
And Daddy never keeps in touch
That's why she shies away
From human affection."
But somewhere in a private place
She packs her bags for outer space
And now she's waiting
For the right kind of pilot to come (And she'll say to him)
She's saying
I would fly to the moon and back
If you'll be, if you'll be my baby
I've got a ticket for a world
Where we belong
So would you be my baby?
She can't remember a time
When she felt needed
If love was red then she was color blind
All her friends, they've been tried for treason
And crimes that were never defined
She's saying
"Love is like a barren place
And reaching out for human faith
Is, is like a journey
I just don't have a map for."
So, baby gonna take a dive
And push the shift to overdrive
Send a signal that she's hanging
All her hopes on the stars (What a pleasant dream)
Just saying
I would fly to the moon and back
If you'll be, if you'll be my baby
I've got a ticket for a world
Where we belong
So would you be my baby?
Hold on
Hold on (5, 4, 3, 2, 1)
"Mama never loved her much
And Daddy never keeps in touch
That's why she shies away
From human affection."
But somewhere in a private place
She packs her bags for outer space
And now she's waiting
For the right kind of pilot to come (And she'll say to him)
Just saying
I would fly to the moon and back
If you'll be, if you'll be my baby
I've got a ticket for a world
Where we belong
So would you be my baby yeah

Dakota

I tuoi occhi oggi reclamavano qualcosa... non so bene cosa. La bellezza è soggettiva per tutt

I tuoi occhi oggi reclamavano qualcosa... non so bene cosa.

La bellezza è soggettiva per tutti, tranne che per te...

 

Thinking back, thinking of you
Summertime think it was June
Yeah think it was June
Laying back, head on the grass
Chewing gum having some laughs
Yeah having some laughs.

You made me feel like the one
Made me feel like the one
The one
You made me feel like the one
Made me feel like the one
The one

Drinking back, drinking for two
Drinking with you
When drinking was new
Sleeping in the back of my car
We never went far
Didn't need to go far

You made me feel like the one
Made me feel like the one
The one
You made me feel like the one
Made me feel like the one
The one

I don’t know where we are going now
I don’t know where we are going now

Wake up call, coffee and juice
Remembering you
What happened to you?
I wonder if we’ll meet again
Talk about life since then
Talk abou


You made me feel like the one
Made me feel like the one
The one

I don’t know where we are going now
I don’t know where we are going now

So take a look at me nowt why did it end

You made me feel like the one
Made me feel like the one
The one

 

 

Il Cile

Giuro che fino a due giorni fa non sapevo manco chi fosse. Così quando rispondo all'invito della Trico ad andare a vederlo al Carroponte lo faccio più per la compagnia. Lo scetticismo era grande come lo era pure in un certo senso la curiosità. Così anche se la serata sembrava essersi aperta non esattamente alla grande (prendere un senso unico contromano davanti ad una pattuglia di carabinieri è quanto meno discutibile) alla fine ho scoperto qualcosa che un minimo interesse me l'ha scaturito, se è vero che negli ultimi due giorni su Spotify ho ascoltato parecchia roba sua. Personaggio strano, a mezzo tra un melodico ricercato e forbito, con metafore e allegorie ricercate e spesso molto ben figurative nei testi ha forse nella musica il lato meno forte. Mi ricorda un po' certi menestrelli d'altri tempi come Guccini ad esempio (fatti i debiti distinguo). Un cantastorie dei giorni nostri certamente fuori dal solco più commerciale. Una scoperta.

 

Idi di giugno e poesia cerebrale 
ti regalo aforismi da mercato rionale 
sei una Barbie sfregiata da una felicità parziale 
aiutata da flute di champagne 
le tue lacrime lisce 
arrotate nei bagni 
di locali alla moda dove perdi mutande 
chissà se mantieni la testa al suo posto 
oppure la doni alla iena di turno 


Le parole non servono più per riaverti 
Le canzoni che ho scritto per te rotte in mille pezzi 

Luna furtiva che brilli nel cielo 
arrivale addosso e stendi il tuo velo 
sulle case stregate dagli universitari 
dille che mi manca e che negli alveari 
alle quattro di notte 
per i vicoli stretti 
compri veleni e non compri confetti 
il miele scompare in un accento straniero 
e al risveglio il fondo del pozzo è più nero 

Le parole non servono più per riaverti 
Le canzoni che ho scritto per te rotte in mille pezzi 
Le parole non servono più per riaverti 
Le canzoni che ho scritto per te rotte in mille pezzi 

Bastimenti di giorni corrosi 
masticando gli avanzi di noi 
quante stelle annegate in bicchieri 
posso darti ogni dramma che vuoi 
cataclismi di attimi sparsi 
la dinamica resta così 
siamo solo destini impigliati 
siamo martiri del nostro vivere 

Le parole non servono più per riaverti 
Le canzoni che ho scritto per te rotte in mille pezzi 
Le parole non servono più per riaverti 
Le canzoni che ho scritto per te rotte in mille pezzi 
Le parole non servono più per riaverti 
Le canzoni che ho scritto per te sono come spettri.

 


Growin On Me

I can't get rid of you
I don't know what to do
I don't even know who is growing on who
'Cos everywhere I go you're there
Can't get you out of my hair
Can't pretend that I don't care - it's not fair

I'm being punished for all my offences
I wanna touch you but I'm afraid of the consequences
I wanna banish you from whence you came
But you're part of me now
And I've only got myself to blame

You're really growing on me
(Or am I growing on you?)
You're really growing on me
(Or am I growing on you?)
Any fool can see

Sleeping in an empty bed
Can't get you off my head
I won't have a life until you're dead
Yes, you heard what I said

I wanna shake you off but you just won't go
And you're all over me but I don't want anyone to know
That you're attached to me, that's how you've grown
Won't you leave me, leave me alone

You're really growing on me
(Or am I growing on you?)
You're really growing on me
(Or am I growing on you?)
Any fool can see

You're really growing on me
(Or am I growing on you?)
You're really growing on me
(Or am I growing on you?)

Jumping into the fog

La hit dei The Wombats

Daccordo la nebbia in questo periodo non è cosa... ma questa spacca!

What a great achievement it was to get a hotel room this late
I bet they charge by the hour here
The kind of place where you should bring your own UV ray
It's not a big problem with me, love
You don't look that hygienic anyway
I'm only here because I want to twist the structure of my average day

We feel nothing so jump into the fog
You know that we hit the ground upright
We feel nothing so jump into the fog
I just hope it's your bones that shatter not mine
We feel nothing so jump into the fog
You know that we hit the ground upright
We feel nothing so jump into the fog

What a great achievement it was
To find someone who shirks such little self-restraint
I'm a non believer but I believe in these dirty little wicked games
Snakes and ladders abandoned here love
The climb's too rough to slide back down again
I'm only here because I feel the day deserves a truly sordid end

We feel nothing so jump into the fog
You know that we hit the ground upright
We feel nothing so jump into the fog
I just hope it's your brains that splatter not mine
We feel nothing so jump into the fog
You know that we hit the ground upright
We feel nothing so jump into the fog

I've made some bad decisions, I'll admit that freely
It's just that life tastes sweeter when it's wrapped in debauchery
So drop your map, drop your plans, drop that five-step program
Because there's not an ounce of faith in this leap
It's clear you feel nothing so jump into the fog with me

Jump in, jump in, jump in

Jump into the fog (repeat)

Replay

Qualche giorno fa ho comprato un vecchio CD di Samuele Bersani, in genere i suoi dischi li regalo. Questa volta il regalo me lo sono auto-fatto. La capacità che ha quell'uomo di saltare gli strati infiniti di pelle e corazza che foderano il mio cuore è stupefacente. Non c'è una parola che non ti rivolti come un calzino.

Replay è una di queste. Riesce a riconcigliarti con la tua vita, con i mille disastri combinati e le persone perse in tutti questi anni.

Dentro al replay
fra miliardi di altri ci sei
e non hai scia
luminosa d'auto
anche di periferia
come i sogni che farai
o prenderai a noleggio
quando ti addormenterai
con le scarpe sul letto
Dentro al replay
con la testa girata un po' in su
da fotografia
ci sei anche tu prima di andare via
"se rimango ancora qui
è come se morissi
e guardandomi allo specchio
ad un tratto sparissi"
Cadono le stelle e sono cieco
e dove cadono non so
cercherò, proverò, davvero
ad avere sempre su di me il profumo delle mani
riuscire a fare sogni tridimensionali
non chiedere mai niente al mondo
solo te
come una cosa che non c'è
cercando dappertutto anche in me
ti vedo
Dentro al replay
per un attimo c'ero e anche lei
ma in quel momento
qualcosa ho cancellato
si è fermato il tempo, la sua regolarità
e come se morissi
è sparita anche la luna,
è cominciata l'eclissi
Cadono le stelle
allora è vero
e io non so se ci sarò
dove andrò
non lo so se lo merito o no
se correggerò gli effetti dei miei guasti nucleari
se troverò il coraggio ti telefono domani
e più sarò lontano e più sarò da te
dimenticato e muto
come uno che non c'è
tornerò, tornerò davvero
a sentire su di me profumo delle mani
di notte io farò sogni tridimensionali
senza chiedere mai niente al mondo
neanche a te
senza chiedermi perché
ti vedo dappertutto
anche in me
ti vedo

E chissà che non riesca anch'io a correggere gli effetti dei miei guasti nucleari...

The Wall

The Wall con Roger Waters a Milano

Quando una settimana fa il mio amico Marco mi fa: "Ho un biglietto in più per The Wall ad Assago. Vuoi venire?",ho accettato subito senza però aver bene idea di quello che facevo. Cosa che mi è invece apparsa chiara dopo le prime note ed i fuochi d'artificio del primo pezzo. "The Wall", un concept album di quelli che ormai più nessuno fa, è davvero qualcosa di difficilmente descrivibile. In questi anni, di concerti ne ho visti davvero molti, ma l'attesa, la partecipazione e la qualità visiva e sonora di quel che si è visto è ben difficilmente replicabile. Il muro che si innalza minuto dopo minuto, le immagini che su di essono prendono forma, la musica i suoni e i rumori. Davvero uno spettacolo.
Sarò eternamente grato a Marco per avermi consentito un'esperienza simile

Hey, Teacher, leave the kids alone!

Goodbye Malincònia

Goodbye Malincònia l'ultimo singolo di Caparezza

A Malincònia tutti nell’angolo, tutti che piangono
toccano il fondo come l’Andrea Doria
Chi lavora non tiene dimora, tutti in mutande, non quelle di Borat
La gente è sola, beve poi soffoca come John Bonham
La giunta è sorda più di Beethoven quando compone la “nona”
E pensare che per Dante questo era il “bel paese là dove ‘l sì sona”
Per pagare le spese bastava un diploma, non fare la star o l’icona
né buttarsi in politica con i curricula presi da Staller Ilona
Nemmeno il caffè sa più di caffè, ma sa di caffè di Sindona

E poi se ne vanno tutti! Da qua se ne vanno tutti!
Non te ne accorgi ma da qua se ne vanno tutti!
E poi se ne vanno tutti! Da qua se ne vanno tutti!
Non te ne accorgi ma da qua se ne vanno tutti!

Goodbye Malincònia
Come ti sei ridotta in questo stato?
Goodbye Malincònia
Dimmi chi ti ha ridotta in questo stato
Goodbye Malincònia
Come ti sei ridotta in questo stato?
Goodbye Malincònia
Dimmi chi ti ha ridotta in questo stato d’animo

Cervelli in fuga, capitali in fuga, migranti in fuga dal bagnasciuga
È Malincònia, terra di santi subito e sanguisuga
Il Paese del sole, in pratica oggi Paese dei raggi UVA
Non è l’impressione, la situazione è più grave di un basso tuba
E chi vuole rimanere, ma come fa?! Ha le mani legate come Andromeda!
Qua ogni rapporto si complica come quello di Washington con Teheran
Si peggiora con l’età, ti viene il broncio da Gary Coleman
Metti nella valigia la collera e scappa da Malincònia

Tanto se ne vanno tutti! Da qua se ne vanno tutti!
Non te ne accorgi ma da qua se ne vanno tutti!
Da qua se ne vanno tutti! Da qua se ne vanno tutti!
Non te ne accorgi ma da qua se ne vanno tutti!

Goodbye Malincònia
Come ti sei ridotta in questo stato?
Goodbye Malincònia
Dimmi chi ti ha ridotta in questo stato
Goodbye Malincònia
Come ti sei ridotta in questo stato?
Goodbye Malincònia
Dimmi chi ti ha ridotta in questo stato

Goodbye Malincònia
Maybe tomorrow, I hope we find tomorrow
Goodbye Malincònia
Hope did we get here, how did it get this far
Goodbye Malincònia
We had it all, fools we let it slip away
Goodbye Malincònia
Dimmi chi ti ha ridotta in questo stato d’animo

Every step was out of place
and in this world we fell from grace
Looking back we lost our way
an innocent time we all betrayed
And in time can we all learn,
not to crawl away and burn
Stand up and don’t fall down
Be a king for a day,
in man we all pray!
Uuh, we all pray!

Tricarico - Ghiaccio

Se l'acqua che io bevo
non mi disseta più
se il cibo che io mangio
non mi sazia più
allora berrò il pane
e l'acqua mangerò.

Piano.
Piano con la mano.
Piano con la lingua.
Piano con la tua
cattiveria;

Piano
con la sicurezza
con tutta questa fretta
con un'incertezza
quando troverà
la ragazza.

Se l'abito che indosso
non mi copre più
la strada che percorro
non mi sostiene più
allora sarò nudo
e a cadere imparerò
allora sarò nudo
e a volare imparerò.

Piano.
Piano con la mano.
Piano con la lingua.
Piano con la tua
cattiveria;

Piano
con la sicurezza
con tutta questa fretta
con un'incertezza
quando troverà
la ragazza.

Piano.
Piano con la mano.
Piano con la lingua.
Piano con la tua
cattiveria;

Piano
con la sicurezza
con tutta questa fretta
con un'incertezza
tutta la tua fretta
quando troverà
la ragazza.

King of Pain

There's a little black spot on the sun today
It's the same old thing as yesterday
There's a black cat caught in a high tree top
There's a flag-pole rag and the wind won't stop

I have stood here before inside the pouring rain
With the world turning circles running 'round my brain
I guess I'm always hoping that you'll end this reign
But it's my destiny to be the king of pain

There's a little black spot on the sun today
(That`s my soul up there)
It's the same old thing as yesterday
(it`s my soul up there)
There's a black cat caught in a high tree top
(it`s my soul up there)
There's a flag-pole rag and the wind won't stop
(it`s my soul up there)

I have stood here before inside the pouring rain
With the world turning circles running 'round my brain
I guess I'm always hoping that you'll end this reign
But it's my destiny to be the king of pain

There's a fossil that's trapped in a high cliff wall
(it`s my soul up there)
There's a dead salmon frozen in a waterfall
(it`s my soul up there)
There's a blue whale beached by a spring tide's ebb
(it`s my soul up there)
There's a butterfly trapped in a spider's web
(it`s my soul up there)

I have stood here before inside the pouring rain
With the world turning circles running 'round my brain
I guess I'm always hoping that you'll end this reign
But it's my destiny to be the king of pain

There's a king on a throne with his eyes torn out
There's a blind man looking for a shadow of doubt
There's a rich man sleeping on a golden bed
There's a skeleton choking on a crust of bread

King of pain

There's a red fox torn by a huntsman's pack
There's a black-winged gull with a broken back
There's a little black spot on the sun today
It's the same old thing as yesterday

I have stood here before inside the pouring rain
With the world turning circles running 'round my brain
I guess I'm always hoping that you'll end this reign
But it's my destiny to be the king of pain

King of pain
I'll always be king of pain
I'll always be king of pain