Capitolo 7 – E’ nata una stella

Il 26 Settembre riceviamo il Lincoln quinto in classifica. Brutto cliente, ma dopo due vittorie in tre partite sarebbe importante mettere in fila due vittorie consecutive. La parita rimane in equilibrio sul filo dello 0-0 ma al 72′ andiamo sotto e non riusciamo più a pareggiare. Ormondroyd da mezza punta al posto dell’infortunato D’Auria è troppo lontano dalla porta. Mainwaring gioca una buona mezzora senza produrre granchè. Si gioca ogni tre giorni e quindi il sabato successivo andiamo a giocare sul campo dell York fanalino di coda. Finisce in goleada, segnano tutti gli attaccanti, Harsley firma persino doppietta e Preece è MoM. Anche Mainwaring rompe il ghiaccio segnando il primo gol tra i professionisti. Risaliamo alla 13ma posizione.

Il mercoledì successivo va in scena la prima gara del girone del Windscreen Shield e giochiamo contro il Preston, squadra di seconda divisione. Vista la minore importanza del torneo rispetto al  campionato opero qualche cambio: posiziono Hope al posto di Wilcox e Mainwaring dall’inizio a fare coppia con Harsley. Dominiamo la gara e soprattutto Mainwaring fa doppietta 2-0. E’ nata una stella? La gara successiva è sul campo del Mansfield. Dopo la pausa rimetto Ormondroyd titolare al centro dell’attacco con Harsley e tengo Walker a centrocampo optando per un classico 4-4-2. Dopo 2 minuti, Ormondroyd si infortunia e tocca dunque a Mainwaring prenderne il posto. Vinciamo 2-1 con rete decisiva proprio di Mainwaring, il migliore in campo è però Colgan. Terza vittoria di fila tra campionato e coppe e soprattutto 5 vittorie nelle ultime 7 gare e decima posizione in classifica ad un soffio dalla zona playoffs, che finalmente sia arrivata la svolta?

Teoricamente il calendario è buono: abbiamo 4 partite casalinghe di fila e con po’ di fortuna potremmo davvero ingranare un buon passo ed attestarci ad una buona posizione di classifica. La prima è contro il Rotherham penultimo e dunque vittima designata. Andiamo sotto quasi subito, Harsley pareggia al 70′ ma 5 minuti dopo Walker commette il più classico degli autogol ed invece di tre punti facili ci ritroviamo con un pugno di mosche: 1-2. Tre giorni dopo è la volta del Brighton settimo in classifica. Partita di grande equilibrio come quella con il Rotherham e ache qui andiamo sotto, recuperiamo con Ormondroyd ma non è sufficiente e subiamo il 2-1 nel finale. La terza gara è contro il Shrewsbury sesto in classifica. Finisce 1-1 con il portiere avversario che prende 9! Di positivo c’è che Mainwaring va ancora a segno. L’ultima della serie di gare casalinghe è contro il Swansea sopra di un paio di punti in classifica. Il clichè è pressochè lo stesso delle altre gare: finisce 0-1 dopo aver avuto anche buone occasioni, probabilmente 1-1 sarebbe stato un risultato più giusto ma il loro portiere Jones è MoM. Così dopo un un punto in quattro partite ci ritroviamo di nuovo al 13mo posto in classifica.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *